Torna alla Home Page
Servizi analitici : VINO E VITE
Vino e vite

Sui controlli analitici e microbiologici del Vino si incentrano i massimi sforzi prodotti da ISVEA in termini di specializzazione operativa e Ricerca e Sviluppo: forte dell’esperienza pluriennale degli operatori e dell’elevato grado di automazione, il laboratorio chimico-enologico si presenta ai suoi utenti con una potenzialità analitica di altissimo livello, offrendo la possibilità di monitorare una gamma di parametri estremamente ampia e con un elevatissimo grado di affidabilità ed accuratezza.

ISVEA, grazie all’uso di strumenti specializzati dedicati per ogni metodica di routine (robot analitici il cui funzionamento è validato giornalmente secondo un rigido protocollo), abitualmente assicura, anche nei periodi vendemmiali, la refertazione dei risultati delle analisi di routine nell’arco delle 24 ore dal ricevimento del campione.

Molti controlli analitici, oltre che secondo i metodi ufficiali (utilizzati sia per i campioni destinati all’esportazione che in caso di particolari esigenze tecniche, come i controlli HACCP, molti dei quali accreditati ACCREDIA), possono essere richiesti con sistemi più rapidi e dotati di accuratezza quanto meno paragonabile.

Inoltre è estremamente vasta la gamma di analisi microbiologiche ed extraroutine a disposizione, che permettono di estrapolare un gran numero di informazioni sullo stato e sull’evoluzione del vino.

Infine è da porre in rilievo la possibilità di effettuare, in tempi brevi e con le tecniche analitiche più affidabili ed avanzate, la ricerca di contaminanti biologici ( Ochratossina, Istamina) o chimici ( Fitofarmaci). La ricerca di antiparassitari nel vino, oltre a rappresentare un importante elemento di salvaguardia del consumatore – in particolare per la Viticoltura biologica - richiede un elevatissimo livello di specializzazione e di attenzione anche in virtù della continua immissione in commercio di nuovi ritrovati sempre più mirati alla razionalizzazione della gestione agronomica del Vigneto. Per questo è nata una sinergia tra ISVEA ed un circuito di laboratori di elevatissima specializzazione in possesso di competenze d’avanguardia in tale settore

Di seguito si riporta un’ampia lista delle analisi che è possibile effettuare su matrici di interesse enologico. Tale elenco è da intendersi assolutamente non esaustivo.

Per richiedere Servizi analitici non menzionati, chiamare ISVEA allo 0577-981467 o inviare una mail a info@isvea.it.

Profili fenolici (HPLC)

Antocianidine e Profilo Flavanico, Acidi Cinnamici

Composti volatili responsabili di
Difetti organolettici (GC)

Aloanisoli (TCA o Tricloroanisolo con rilevabilità < 0,2 ng /l , TeCA, PCA, TBA); 4-Etilfenolo e 4-Etilguiacolo

Contaminanti di origine biologica

Ammine Biogene (Istamina, Putrescina,…) - HPLC;
Etil Carbammato (Uretano) – GC/MS;
Ochratossina-A - HPLC

Fitofarmaci – Basse soglie di rilevabilità per Vini Biologici

Insetticidi, Acaricidi e Fungicidi (ex Dicarbossimidici: Famoxadone, Procimidone, Iprodione, Vinclozolin…) rilevabilità 0,01 mg /l - GC;

Insetticidi (ex. Carbammati), Acaricidi e Fungicidi (ex. Benzimidazolici, Cimoxanil…) rilevabilità 0,005 mg /l – LC/MS

Identificazione Molecolare dei fitoplasmi della vite

Metodica Molecolare per l’identificazione su materiale vegetale della Flavescenza dorata e del Legno nero

Test di fermentescibilità delle Uve
(test GeFerTo)
Scarica il Test Ge.Fer.To Scarica il pdf -
(.zip 457k)

Test predittivo che permette di anticipare la comparsa di problemi fermentativi dovuti alle caratteristiche compositive delle uve
(da campionare 3-4 giorni prima della vendemmia)

Selezione Ceppo Aziendale

Procedura volta all’isolamento, verifica enologica e conservazione in purezza di ceppi di lieviti indigeni

Dominanza ceppo inoculato

Analisi molecolare volta all’ identificazione dei ceppi di Saccharomyces cerevisiae che hanno condotto a termine la fermentazione alcolica

Test di Ripristino della Fermentazione

Test finalizzato alla scelta più appropriata delle condizioni di ripristino di fermentazione da adottare

Ricerca Molecolare del lievito Brettanomyces

Metodica Molecolare qualitativa per la ricerca di lieviti del genere Dekkera / Brettanomyces

Test di Inoculo e Simulazione della Fermentazione Malolattica

Prove finalizzate a verificare l’instaurazione di una
fermentazione malolattica corretta

Ricerca Brettanomyces
su recipienti in legno

Si può effettuare direttamente sul legno di Botti e Barrique!

Analisi chimiche delle Uve

Maturità fenolica

Indici di Glories, Polifenoli totali, Antociani, Flavani, Proantocianidine, Profilo antocianico e flavanico HPLC, Acidi cinnamici

Maturità tecnologica

Zuccheri, Acidità totale, Azoto prontamente assimilabile,
Acidi organici (Malico, Tartarico…), pH

Controllo sanitario

Fitofarmaci , Rame, Ochratossina A



Analisi chimiche del processo di Vinificazione

Analisi di base

Alcol, Zuccheri, Acidità totale, pH, SO 2, Acidità volatile

Colore e polifenoli

Densità Ottiche, Polifenoli, Antociani, Flavani, Proantocianidine, Indici di Glories (HCl, Etanolo, Gelatina…, TAT, TA, Al)

Gestione fermentazioni (FA/FML)

Azoto prontamente assimilabile, Glucosio, Fruttosio, Alcol, Glicerolo, Acidi organici (Malico, Lattico, Acetico, Tartarico, …), Cationi (K, Mg,…)



Controlli microbiologici

Controlli di Fermentazione

Vitalità lieviti Saccharomyces cerevisiae, Lieviti contaminanti, Muffe, Batteri acetici, Batteri lattici

Contaminazione microbiologica

Osservazione microscopica, Lieviti contaminanti, Batteri lattici, Batteri acetici, Brettanomyces

Qualità microbiologica Vini imbottigliati

Controllo microbiologico vini microfiltrati (Lieviti, Batteri, Muffe), Controllo microbiologico Vini non microfiltrati (Lieviti contaminanti, Batteri acetici, Batteri Lattici)



Controllo chimico Qualità dei Vini

Parametri normati

Estratti, Ceneri, Anioni (Solfati, Cloruri, Nitrati, Fosfati),
Acido citrico, Acido sorbico

Sostanze volatili

Metanolo, Aldeide acetica, Alcoli superiori, Etil acetato

Cationi

K, Ca, Mg, Na, Li

Indici di Stabilità

Stabilità proteica,
Dose di Bentonite, Stabilità tartarica, Dose di Ferrocianuro

Saggi e ricerche

Identificazione sedimenti e torbidi, Ricerca pulviscolo, Ricerca insetti

Gas disciolti

CO 2, O 2

Potenziale ossidante

Potenziale RedOx



Controllo chimico-sanitario dei Vini

Metalli pesanti

Cu, Zn, Pb, Fe…

Contaminanti accidentali

Diglicerine cicliche, Glicoli etilenici, Metossipropandiolo



Controlli igienici ( tutte le superfici destinate al contatto con alimenti )

Contaminazione microbiologica

In base al piano di autocontrollo igienico (HACCP)

Igiene di Contenitori e Superfici

Controllo dell’efficacia delle procedure di igiene e sanitizzazione (su Contenitori, Strumenti e Superfici), Contaminazione delle acque di lavaggio